Citopatologia

I preparati citopatologici vengono refertati entro 48h dal ricevimento. Per i casi di particolare urgenza o di campionamento intraoperatorio si può richiedere una refertazione "d'urgenza" entro 4-6h dal ricevimento, compatibilmente con le disponibilità del patologo. In caso il clinico faccia prelievi di neoformazioni diverse si prega di segnalarlo con gli opportuni riferimenti sul modulo di accompagnamento dei vetrini. Tali riferimenti devono, ovviamente, avere corrispondenza sul vetrino inviato e devono essere leggibili. I campioni liquidi, di qualunque origine (non liquor), vanno sempre raccolti e conservati in una provetta d'emocromo con K3EDTA e si devono preparare 1-2 strisci a fresco da inviare assieme alla provetta.

Suggerimentiper un buon campionamento

Nel caso di lesioni a carico di superfici esterne, onde limitare contaminazioni batteriche, è consigliabile pulire la superficie prima di effettuare il prelievo in modo da eliminare detriti cellulari o aggregati batterici eventualmente presenti. Per alcune sedi particolari, come canale auricolare, tratti fistolosi o mucosa vaginale, è possibile raccogliere le cellule utilizzando tamponi. Il materiale raccolto con il tampone non deve essere strisciato, ma depositato facendo rotolare delicatamente il tampone sulla superficie del vetrino. In caso di sospetto di Linfoma multicentrico per linfoadenomegalia generalizzata si consiglia di campionare i linfonodi prescapolari e i poliplei controlaterali. 

Buone festività

Tanti auguri

Nasce la Società Italiana delle Scienze Forensi Veterinarie

La sottoscrizione dell'atto costitutivo il 25 settembre 2020, presso il Comune di Amalfi

Chiusura estiva

Il laboratorio resterà chiuso dal 10 al 23 agosto